BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

RIFORMA GIUSTIZIA/ Pecorella (Pdl): l'intesa col Pd è difficile

Immagine d'archivio (Infophoto)Immagine d'archivio (Infophoto)

A mio avviso, le norme che abbiamo vanno benissimo. A differenza di quanto sostiene il mio partito, comunque, sono favorevole all’introduzione del reato di corruzione privata, precisandone bene i dettagli. Accade sempre più spesso infatti che alcuni dirigenti d’azienda private si facciano dare tangenti, ad esempio, per preferire un fornitore rispetto a un altro, sulla base di un vantaggio personale che provoca un danno all’azienda. Su questo può pensare a una norma equilibrata e coerente a quanto stabilisce l’Ocse.
Ad ogni modo, non credo proprio che siano queste le riforme più urgenti di cui ha bisogno il Paese. La vera piaga, ripeto, è la durata dei processi.

Ma cosa risponde a chi accusa il Pdl di essere freddo sul tema della corruzione per le conseguenze che potrebbero derivare nell’ambito dei processi a Silvio Berlusconi?

È una tesi priva di qualunque fondamento, dato che non possono esserci degli effetti sui processi in corso. E come le ho detto, per quello che mi riguarda sono favorevole…

(Carlo Melato)

© Riproduzione Riservata.