BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SONDAGGI/ Mannheimer: il Pd davanti al Pdl, ma "vincono" gli astenuti

Pubblicazione:giovedì 5 aprile 2012

Infophoto Infophoto

Per il momento, quindi, l’unica certezza è l’indeterminatezza del futuro assetto politico. «Tutte le carte in tavola potrebbero scompaginarsi. C’è un grande mercato di insoddisfatti che si cercherà di intercettare». Alcuni sostengono che i partiti, come li conosciamo attualmente, potrebbero non esistere più, frantumarsi e ricomporsi in architetture inedite. Molte delle formazioni attuali non avrebbero più senso né interesse a esistere, ne i suoi esponenti a rimanere in esse. I liberali e i cattolici ex Forza Italia, gli ex Popolari e i riformisti del Pd, ad esempio, potrebbero tranquillamente confluire in un grande centro. «E’ possibile».

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.