BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIMISSIONI BOSSI/ 1. Polito: l'inutilità politica della Lega di Maroni

Pubblicazione:

Umberto Bossi in una vecchia manifestazione leghista (Infophoto)  Umberto Bossi in una vecchia manifestazione leghista (Infophoto)

Devo ammettere che ho i miei dubbi. Innanzitutto promuovere Calderoli, che è interessato da questa inchiesta e che aveva Belsito come sottosegretario mentre era ministro, mi sembra una decisione molto lontana da un desiderio di rinnovamento. In secondo luogo, Roberto Maroni è stato troppo vicino a questo tipo di gestione e non ha mai avuto il coraggio di condurre una battaglia in campo aperto. Da ministro degli Interni, poi, credo che avesse tutti gli strumenti per sapere chi fosse Francesco Belsito o cosa combinasse di notte il Trota. Infine c’è un grave problema di linea politica. 

In che senso?

Negli anni la Lega ha saputo trasformarsi in una forza di governo. Da ciò che dice Maroni però il suo progetto è quello di far tornare il Carroccio alle origini, all’opposizione, senza più alleati. In questo modo però, oltre a perdere le amministrazioni locali, l’unica linfa che garantisce potere e radicamento, il movimento tornerebbe a essere l’espressione di una rabbia nordista senza la possibilità di imporre la propria agenda politica.  

Quale sarà l’impatto di questo scandalo sulla Lega Nord, a un mese dalle amministrative? 

Per prima cosa, c’è chi ha parlato di un’inchiesta a orologeria nei confronti dell’unico partito di opposizione. Io credo invece alla ricostruzione del Corriere, secondo la quale sarebbero stati tre deputati leghisti ad aver segnalato delle irregolarità di bilancio alla magistratura. 
Detto questo, non credo nemmeno che l’effetto negativo maggiore si vedrà alle amministrative, dove dovrebbe comunque prevalere il giudizio sul candidato. Tra l’altro è proprio nei comuni che i leghisti schierano una classe politica all’opposizione di quel sistema di interessi che sta emergendo dalle indagini. Il conto salato arriverà dopo.

Alle politiche?

Direi di sì. Come dicevo, la Lega Nord rischia l’“inutilità” politica e i movimenti inutili non sono destinati a scomparire di colpo, ma a perdersi pian piano per strada. 
E sarebbe un peccato, perché comunque stiamo parlando del partito più radicale e innovativo che la politica italiana abbia avuto negli ultimi trent’anni.

(Carlo Melato)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.