BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Da Parma a Palermo fino a Genova: perde il “partito delle primarie”

Pubblicazione:martedì 22 maggio 2012

Federico Pizzarotti (Infophoto) Federico Pizzarotti (Infophoto)

Il tema dovrebbe essere incentrato su come non riesca a raccogliere l'ondata di protesta, come successo a Pavia, e a contenere le spinte più radicali all'interno delle coalizione, come successo oggi a Genova e Palermo. Quindi occorre una ridefinizione della fisionomia del partito: se desidera essere la forza centrale di una coalizione di centrosinistra non può non leggere questi segnali come un invito ad una discussione aperta che finalmente si liberi dello scontro personalistico e diventi un vero e reale dibattito sulla linea politica.

Come ne uscirà Bersani?

Bersani resterà la suo posto perché può, legittimamente, affermare di aver conquistato città che non aveva. Ha confermato risultati egregi in Puglia, ad esempio. Bersani non ha ricevuto nessuno schiaffo, non esce indebolito come leader ma, da queste amministrative, deve sentire il campanello d'allarme su cui deve riflettere.

(Federica Ghizzardi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.