BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PRESIDENZIALISMO(?)/ 2. Polito: la mossa di Berlusconi per imbrigliare Casini e Montezemolo

Pubblicazione:sabato 26 maggio 2012

Infophoto Infophoto

Si tratta di un colpo di teatro per uscire dall’angolo e per ridare un senso al Pdl.

Berlusconi è davvero convinto di poter salvare i moderati dalla crisi?

Il problema del Pdl è quello di ridarsi un senso che, dopo la caduta del governo, non ha più. Una grande riforma istituzionale è una ragione di vita. Ma non è l’unica. Gli italiani sono molto più preoccupati dalla situazione economica del Paese.

Posto che la riforma vada in porto, che convenienza avrebbe il Pdl a presentarsi alle urne con un sistema a doppio turno?

Berlusconi ha capito che anche ai fini della competizione elettorale il doppio turno potrebbe convenirgli. Il suo partito avrebbe molte più chance di andare al ballottaggio. 

In questo caso, l’ipotesi di un’Opa ostile da parte di Casini o di Montezemolo sul Pdl sfumerebbe.

Esatto. Con il doppio turno Berlusconi sa che resterebbe egemone nel suo campo. Che vincesse o meno le elezioni, i partiti più in sintonia con il Pdl sarebbero obbligati all’alleanza, dovrebbero adeguarsi. Sarebbero costretti, dopo aver corso al primo turno da soli, ad allearsi con lui in condizioni di svantaggio.

Crede che intenda tornare a governare l’Italia?

Credo, piuttosto, che intenda ritagliarsi un ruolo di personaggio essenziale alla politica.

Ma si ricandiderà?

Se realmente si introducesse lo schema francese, sì. E non è escluso che, a quel punto, se dovesse vincere le elezioni, Alfano potrebbe ricoprire un ruolo analogo a quello di primo ministro d’Oltralpe.

Secondo lei, in ogni caso, si giungerà ad un esito concreto?

La fattibilità pratica del progetto è inficiata dalla condizioni politiche attuali. Berlusconi è molto meno autorevole e credibile del passato e gli altri, sapendolo, sono molto più proiettati a vincere le elezioni piuttosto che a cambiare la legge elettorale. Anzi, in molti temono che si possano rimescolare le carte in maniera tale fa far perdere il vantaggio di adesso.

(Paolo Nessi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.