BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SCENARIO/ 1. Folli: fuori tempo massimo

Silvio Berlusconi (Infophoto)Silvio Berlusconi (Infophoto)

In quel caso l’accordo con il centrodestra diventerebbe molto più probabile, anche se, ripeto, non credo a questa prospettiva.  

Anche il Pd è chiamato a sciogliere alcuni nodi nella prossima direzione nazionale. 

Non sarà facile, ma credo che Bersani  dovrà cercare di non essere fagocitato a sinistra. Di Pietro e Vendola, infatti, sono degli alleati in subbuglio, in quanto insidiati da Grillo. Non parlo di ipotetiche alleanze al centro, tra l’altro poco percorribili, ma ad esempio di ipotesi come la lista civica nazionale collegata al Partito Democratico. Quella potrebbe essere una soluzione in grado di mettere all’angolo Sel e Idv. La “foto di Vasto” invece è un’immagine vecchia e di palazzo che non può giovare ai democratici in un momento in cui è evidente che tutti i partiti devono cambiare musica. 

E in questo quadro su che basi andrà avanti l’azione del governo?

Vede, il problema del governo Monti da qui al 2013 non sono partiti, da cui ormai c’è poco da temere. La partita più importante che deve giocare il premier è in Europa. È da lì che, a causa dello spread e dell’instabilità delle borse, arriva una pressione ormai difficilmente sostenibile. 
L’Italia non può fare molto di più di quello che è già stato fatto. Occorre battersi per ottenere risultati a beneficio di tutti i paesi indebitati, anche perché non siamo certo in condizione di poter sopportare l’uscita della Grecia dall’euro o il default della Spagna. Al semipresidenzialismo ci penseremo un’altra volta…

(Carlo Melato) 

© Riproduzione Riservata.