BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

APPELLO A MONTI/ Marantelli (Pd): "cambiamo" la Fornero

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Voglio innanzitutto ricordare che il ministro Fornero ha un potere non irrilevante anche sulla stessa Inps, quindi credo che in questi casi bisognerebbe semplicemente fare la cosa più consigliabile, vale a dire fornire al Paese in maniera trasparente i dati per quelli che sono.

 

Quindi un numero molto più alto di quello annunciato…


Era del tutto evidente che la stima di 65 mila lavoratori fosse nettamente insufficiente, come hanno anche sempre confermato tutti i sindacati. Un ministro non dovrebbe reagire in maniera stizzita di fronte alle cifre fornite dall’Inps, ma comunicarli in maniera trasparente per affrontare con realismo una condizione che riguarda il futuro di centinaia di migliaia di persone e delle loro famiglie.

 

Nella lettera avete però specificato che “per senso di responsabilità” non voterete la mozione di sfiducia depositata da Lega e Idv. Come mai?


In un momento come questo l’ultima cosa che vogliamo è introdurre elementi di tensione che possano arrivare al punto di spingere il Parlamento a sfiduciare un ministro. E’ necessario però dire che obiettivamente l’atteggiamento del ministro del Lavoro in questi mesi non ci è parso assolutamente adeguato e immagino che se si fosse comportato in maniera diversa non saremmo arrivati a questo punto e probabilmente anche il tema riguardante gli esodati avrebbe certamente assunto un carattere meno traumatico.

 

(Claudio Perlini)

© Riproduzione Riservata.