BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

IL CASO/ 1. Fassina (Pd): al voto subito, il Parlamento è fermo

Stefano Fassina (Infophoto)Stefano Fassina (Infophoto)

Nemmeno io ho apprezzato le recenti dichiarazioni di Antonio Di Pietro. Capovolgerei però la questione: siamo noi a dover dire al Paese dove vogliamo andare. Le altre forze, di centrosinistra e di centro, saranno poi costrette a confrontarsi con la nostra proposta. 
Il distacco dei cittadini dai partiti coinvolge tutti, sia le forze di opposizione a questo governo, sia chi a sinistra non ha posto in Parlamento.   

Sul fronte interno, Renzi torna a chiedere le primarie. Lei cosa ne pensa?

A me interesserebbe sapere cosa vogliono quelli che le chiedono: preferiscono un Pd che, una volta al governo, applichi le lettere della Bce senza se e senza ma, o sono più favorevoli alla linea di Francois Hollande? Torniamo a parlare di politica e di contenuti. Sugli strumenti c’è sempre tempo di accordarsi. Le primarie possono essere utili per riavvicinare l’elettorato al suo partito, ma sappiamo già su chi puntare. Bersani, oltre a essere il nostro candidato per statuto, si è infatti conquistato una leadership indiscussa sul campo.

(Carlo Melato)

© Riproduzione Riservata.