BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SONDAGGI/ Piepoli: a Berlusconi non basta Gerry Scotti per fermare Grillo

Gerry Scotti (Infophoto) Gerry Scotti (Infophoto)

La creatura di Beppe Grillo, a mio avviso, deve radicarsi più uniformemente, dato che è ancora “a macchia di leopardo”. Se lavora in questo senso ha tutte le carte in regola per ottenere sessanta deputati alle prossime elezioni, circa un decimo dei seggi disponibili. Diciamo che rischia davvero di essere l’“Uomo Qualunque del 2013”. 

Cosa intende dire?

Nel ’46 il movimento di Guglielmo Giannini ottenne 46 seggi e i valori in campo oggi sono più o meno gli stessi. Non solo, anche il voto grillino potrebbe avere quella stessa volatilità: così come sono comparsi possono scomparire alla velocità della luce, non appena l’offerta politica migliora. Non a caso, nel giro di tre anni Gianni si ritrovò senza nemmeno un parlamentare... 

(Carlo Melato)

© Riproduzione Riservata.