BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MENTANA/ Io a capo di un partito per i giovani, l'annuncio su Facebook

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Enrico Mentana leader di una nuova formazione politica. Dopo Gerry Scotti, in realtà proposto da Silvio Berlusconi, ma neanche troppo seriamente, è la volta del direttore del tg di La7? Anche qui non è esatto: Enrico Mentana, rilasciando un commento sulla sua pagina Facebook, ha detto che "se non fossi giornalista" allora volentieri si metterebbe a capo di una nuova formazione politica. Dunque non stiamo per assistere a una nuova scesa in campo tra le tante che arrivano in questi giorni convulsi dove secondo alcuni osservatori si sta assistendo alal fine dei partiti politici tradizionali. Tra l'altro Mentana stesso nel suo post fa sapere di non andare a votare da anni, dopo la sua breve militanza giovanile nel Partito socialista ai tempi di Bettino Craxi. Nel dettaglio, Mentana fa sapere che gli piacerebbe fondare un partito, anzi un movimento, "per il lavoro ai giovani, da portare alle elezioni. Poggerebbe su un programma semplice: ribaltare tutto il nostro impianto sociale e normativo, politico e sindacale, che tutela fino in fondo chi è già inserito nel mondo del lavoro, delle professioni e della pubblica amministrazione - dai diritti sul lavoro, ai mutui, ai sussidi ...di disoccupazione, alle pensioni - tutto a scapito delle nuove generazioni". Secondo Mentana, quando lui era giovane, si poteva ancora scegliere quale lavoro fare: oggi invece prova rimorso per l'ingiustizia che soffrono i ventenni che o non trovano lavoro o devono accontentarsi di quanto è disponibile sul mercato. Quindi battersi per invertire con forza questa tendenza sarebbe una cosa bella aggiunge. Cè già chi commenta che questa di Mentana sia una sorta di esca per vedere che reazioni farebbe nell'opinione pubblica una sua scesa in campo. E sembra che ci sia qualcuno pronto a sostenerlo. Dunque reazioni assai diverse da quelle che si sono avute ieri all'annuncio di Gerry Scotti in politica (cosa che peraltro il conduttore televisivo aveva già fatto in passato candidandosi nel Partito socialista anche lui ai tempi di Bettino Craxi) che aveva scatenato solo reazioni di divertimento.


  PAG. SUCC. >