BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

DIREZIONE PD/ Rondolino: se Bersani “chiama” le primarie la partita delle alleanze è chiusa

InfophotoInfophoto

«D’Alema – chiarisce Rondolino – adotta un argomento politico, probabilmente, per sottolineare che confermando la situazione attuale resterebbe aperto il problema delle alleanze che ha in mente la sinistra. Il che non è per nulla chiaro». A questo punto, non resta che capire se, contestualmente alla primarie, si potrebbe aprire anche l’ipotesi di andare a elezioni anticipate. Del resto, c’è chi sostiene che la richiesta del responsabile economico del Pd, Stefano Fassina, di ricorrere alle urne a ottobre sia stata una mossa utile a sondare il terreno con Napolitano. «Il condizionamento del Quirinale sul gruppo dirigente del Pd è assoluto. Napolitano non le vuole e Bersani sa che, se le chiedesse, nonostante probabilmente le auspichi, farebbe un autogol clamoroso. D’altro canto, il partito è prigioniero del governo e spera, al limite, che siano gli altri a farlo cadere».

(P.N.)

© Riproduzione Riservata.