BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CORRADO PASSERA/ Voci di indagine a carico dell'ex ad di Banca Intesa: sponda con l'estero per far pagare meno tasse alla banca

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Infine, per raggiungere i propri obiettivi, tutti gli indagati , avrebbero secondo l’accusa "adoperato mezzi fraudolenti idonei a ostacolare il relativo accertamento, valendosi di società e trust appositamente costituiti all'estero, fiscalmente residenti in Regno Unito e in Lussemburgo, attraverso cui venivano emessi, esclusivamente al fine di realizzare gli accordi fraudolenti fra le parti, titoli di capitale in concreto non negoziabili al di fuori di tale loro specifico rapporto, oltre che privi della componente di rischio tipica degli strumenti azionari, poiché le parti coinvolte nell'operazione conoscevano “ab origine” l'ammontare dei proventi che l'emittente avrebbe conseguito e distribuito formalmente a titolo di dividendo".

 

© Riproduzione Riservata.