BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SCENARIO/ Così Monti studia la difesa preventiva dal Berlusconi-bis

InfophotoInfophoto

Solo se i soggetti interessati subodorassero la vittoria.  

Il ritorno di Berlusconi potrebbe preoccupare il Pd? 

Al fatto che sarebbe scomparso del tutto dalla scena politica, non ci ha mai creduto nessuno. Non mi risulta, comunque, che Bersani, elettoralmente, sia particolarmente preoccupato dall’ipotesi. Anzi: lo schema tradizionale, con due schieramenti, di cui uno, con ogni probabilità, perdente, potrebbe rassicurarlo. Se il Pdl farà una campagna anti-montiana, se il Pd la farà di segno opposto, e se il Pdl perderà, a quel punto non ci sarà più giustificazione alcuna per la grande coalizione. E il Pd sarebbe pienamente legittimato a governare. Tutt’al più, comeaveva lasciato intendere D’Alema in un’intervista al Corriere della Sera del primo luglio, non è detto che Monti debba per forza essere considerato estraneo ad un centrosinistra alleato con l’Udc.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
14/07/2012 - Gratitudine preventiva (Giuseppe Crippa)

Dice Franchi che all’interno di tutti gli schieramenti che sostengono la maggioranza, ci sono componenti cospicue che hanno in mente, per il 2013, di dar vita ad una grande coalizione. Se Berlusconi imposterà la campagna elettorale contro l’IMU e contro Europa coerenza vorrebbe che, dopo l’ormai ben prevedibile sconfitta elettorale, Berlusconi tenga il PdL (o come si chiamerà allora il suo movimento) fuori dalla maggioranza. Ma per un proprietario di aziende è molto più conveniente farne parte, quindi probabilmente assisteremo ad un secondo gesto di grande responsabilità verso il Paese da parte sua. Potremo mai ringraziarlo a sufficienza?