BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INCONTRO NAPOLITANO-MONTI/ Il Capo dello Stato abbandona un seminario per recarsi d'urgenza al Quirinale

Pubblicazione:mercoledì 18 luglio 2012 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 18 luglio 2012, 12.15

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Giorgio Napolitano ha abbandonato improvvisamente un seminario che lo vedeva impegnato all'Università Sapienza di Roma per fare ritorno urgente al Quirinale. Lo stesso Capo dello Stato ha spiegato il motivo del suo abbandono repentino e fuori programma scusandosi per la brevità del suo intervento: un imprevisto incontro urgente con il Capo del Governo è il motivo. "Imprevisto incontro" ha spiegato "come imprevedibile è l'accavallarsi di scadenze politico-istituzionali interne ed internazionali". Non è dato sapere al momento cosa possa esserci al centro dell'incontro, si accavallano le ipotesi anche le più preoccupate. Non era mai successo in precedenza che il Presidente della Repubblica dovesse abbandonare un evento pubblico per incontrarsi con qualcuno, anche se il capo dell'esecutivo. Secondo indiscrezioni già ieri Mario Monti aveva chiesto al Quirinale un incontro urgente. Probabilmente Napolitano ha pensato comunque di recarsi al seminario della Sapienza per cortesia, pur sapendo che poteva trattenersi poco. E' altresì probabile che al centro dell'incontro ci sia la gravissima situazione siciliana, dove da ieri si rincorrono voci di possibile fallimento. Sempre ieri Monti aveva chiesto all'attuale governatore Raffaele Lombardo di chiarire la sua posizione in merito alle sue dimissioni annunciate per il 31 luglio. In serata Lombardo ha fatto sapere al capo del governo che le dimissioni venivano confermate. A questo punto sembra inevitabile l'arrivo in Sicilia di un commissario nominato dal governo stesso, anche se i politici siciliani hanno già fatto sapere la loro contrarietà, in quanto si tratterebbe di un attacco alle prerogative di regione autonoma di cui dispone la Sicilia. In realtà, anche se regione autonoma, la legge prevede la possibilità della nomina di un commissario governativo in casi molto gravi come sembra essere questo in questione. Tra gli altri possibili temi dell'urgente incontro la situazione economica aggravata dal continuo lievitare dello spread. Si rimane in attesa di un comunicato ufficiale da parte del Quirinale o da parte del governo che illustri le motivazioni e i contenuti dell'incontro.


  PAG. SUCC. >