BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UNIONI GAY/ Roccella: così l’Udc prepara la sconfitta dei valori non negoziabili

Pubblicazione:

Pier Luigi Bersani e Pier Ferdinando Casini  Pier Luigi Bersani e Pier Ferdinando Casini

Se quella di Casini è una posizione personale, che non ha a che fare con le alleanze, non avrebbe neppure dovuto prenderla. Ma se impegna il partito, vorrei capire meglio quali sono i contenuti della proposta. A quali unioni si riferisce? Che tipo di legge vuole? Ha in mente le unioni gay alla tedesca, che sono praticamente un matrimonio?

 

Per la Binetti, un’alleanza elettorale su questi temi non avrebbe senso …

 

Questo significa che se in un prossimo Parlamento il Pd avrà i numeri per fare passare le unioni gay, ciò non rimetterà in discussione un’eventuale alleanza con l’Udc. I centristi voteranno contro, ma non faranno battaglia per non danneggiare la coalizione. Casini si salverebbe quindi la coscienza con una posizione di testimonianza personale, come è avvenuto in altri tempi da parte della Democrazia Cristiana, ma di fatto le unioni gay passerebbero senza ostacoli.

 

Ma una spaccatura trasversale sui valori non negoziabili non è presente forse anche nel Pd e nello stesso Pdl?

 

Le lacerazioni ci sono, tanto è vero che nel Pd c’è stato un attacco violento e spaventoso contro Rosy Bindi e alcuni sono giunti a stracciare la tessera. Nel Pdl è in parte diverso, perché le posizioni sono variegate e pesano, ma nelle votazioni decisive il partito ha sempre avuto una grande compattezza. Di fatto l’intero Consiglio dei ministri, compresi i laici, votò a favore del “decreto Eluana” che poi Napolitano si rifiutò di firmare. L’intero governo assunse quindi una posizione omogenea. Anche in aula, pur lasciando sempre libertà di voto, chi si è espresso contro i valori non negoziabili all’interno del Pdl è sempre stata una componente minoritaria, in tutto non più di una decina di parlamentari. In un grande partito ci sono sempre persone che la pensano diversamente quando si tratta di questioni di coscienza.

 

Quindi la situazione è la stessa nel centrodestra come nel centrosinistra …

 

La posizione nel Pd in realtà è molto diversa, in quanto la linea di Bersani è il riconoscimento delle unioni civili gay alla tedesca. Il vero problema quindi è se è una posizione di partito o non lo è. Se non lo è, e se non entrano in gioco le alleanze, ha un enorme margine di ambiguità. Oggi è impossibile non confrontarsi con questi temi, e un partito non può non avere una posizione antropologica.

 

Quindi il problema non è soltanto di Casini …


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >