BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CDA RAI/ Da carrozzone a Suk: così "cambia" viale Mazzini

Pubblicazione:giovedì 5 luglio 2012

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Capire come finirà è più difficile di vincere al superenalotto, la posta in gioco è il 4 a 3, chi fra PDL e Lega da una parte e il resto delle opposizioni dall’altra dovrà avere una teorica maggioranza nel prossimo CDA di viale Mazzini. Teorica, perché i nuovi equilibri saranno imperniati sulle scelte già effettuate dal governo, la presidente Anna Maria Tarantola e il consigliere Marco Pinto.

Dunque ci si scanna sul nulla, o quasi. E il problema di dare un sistema di governance alla RAI, meno farraginoso e più snello, rimane intatto. Probabilmente Monti ha perso una buona occasione a inizio anno, quando ancora il vento del consenso gonfiava le vele della navicella del governo. Oggi è tutto più difficile, e dello stato comatoso della RAI  sembra non interessare  a nessuno. L’importante è sedersi al tavolo della spartizione con una posizione di forza. Come nella prima repubblica, come – temiamo – per sempre o quasi.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.