BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UNIONI GAY/ Buttiglione: vogliono distruggere il matrimonio, i cattolici del Pd si ribellino

Pubblicazione:

Rocco Buttiglione  Rocco Buttiglione

“Non sono i cattolici a volere negare il matrimonio ai gay, ma i fautori delle unioni civili che puntano a svuotare il matrimonio dal suo interno, privando tutti i cittadini di una forma giuridica adeguata per un legame familiare duraturo”. Ad affermarlo è il presidente dell’Udc, Rocco Buttiglione, secondo cui “i cattolici del Pd dovrebbero mostrare la loro indisponibilità a votare quanto nel programma del partito contraddica la loro coscienza. E’ nel concreto che occorre vedere se i cattolici possano rimanere nel Pd con la schiena diritta o siano costretti a farlo con la schiena curva”.

 

Onorevole Buttiglione, che cosa ne pensa delle unioni civili per i gay proposte da Bersani?

 

Innanzitutto bisogna vedere di che unioni civili stiamo parlando. Esistono infatti delle unioni civili che sono uguali al matrimonio in tutto salvo che nel nome. In California, per esempio, è così evidente che ci si chiede: “Perché non equiparare i due istituti anche nel nome?”.

 

Perché secondo lei non è bene che siano equiparati?

 

Il problema non è quello di vietare le nozze gay, ma è quello di salvare il matrimonio. Nel momento in cui diciamo che gli omosessuali si possono sposare, automaticamente dobbiamo dire che il matrimonio non è funzionale alla generazione e all’educazione dei figli. La questione vera non riguarda quindi i gay, ma il fatto di accettare o meno che il matrimonio sia una relazione tra due persone in cui la prospettiva di avere dei figli e di educarli non c’è o è accessoria, non appartiene all’essenza del matrimonio. Se le cose stanno così non c’è più il matrimonio in quanto tale.

 

E dunque?

 

La conseguenza è che non esiste più nessuna forma giuridica adeguata per chi vuole contrarre matrimonio secondo certe caratteristiche, magari desiderando delle garanzie forti dell’unità della famiglia anche nel caso in cui un domani avesse un momento di sbandamento. La grande mistificazione è che sembra che siano i cattolici a volere negare qualcosa ai gay. Quello che non si vede è che le richieste delle associazioni omosessuali puntano a distruggere il matrimonio, negandolo così agli eterosessuali.

 

Anche le unioni civili rischiano di distruggere il matrimonio?



  PAG. SUCC. >