BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SCENARIO/ 2. Da Passera a Giannino, prove tecniche di nuovo Centro

Passera e Monti (Infophoto)Passera e Monti (Infophoto)

So per certo che Emma è in cima anche ai gradimenti dell’attuale leader dell’Udc. Dunque, se lei accettasse, superando la scelta fatta di dare più tempo alla famiglia e alla azienda di famiglia, si porterebbe dietro in un colpo solo l’Udc, Giannino e la sua iniziativa, una buona fetta di associazionismo cattolico, sindacale e imprenditoriale e credo anche Gianfranco Fini, per non dire di alcuni ministri. Montezemolo (non pervenuto) finirebbe per essere anche lui della partita in qualche modo. 

A quel punto, un nuovo fronte moderato siffatto, oltre ad avere qualche chance di vittoria, potrebbe quantomeno aspirare a imporre la barra al centro dell’agenda Monti a chiunque si candidi a governare senza essere in grado di poterlo fare da solo. Ora, va dato atto a Casini di aver detto con chiarezza le sue intenzioni, piaccia o non piaccia: con Berlusconi in campo (e l’alleanza con Pdl-Lega che ritorna) lui preferisce guardare dall’altra parte. E’ chiaro che spera nelle primarie, che potrebbero marginalizzare Vendola e rendere Bersani unico interlocutore. Forse si illude, forse no. 

Ma certo, a quel punto l’uomo del Colle, Bersani ne è consapevole (ma non entusiasta evidentemente) non potrebbe che reincaricare Monti, non certo il segretario del Pd, e Vendola o chi per lui se ne dovrà fare una ragione. Ma sì, forse ha ragione Paolo Biondi, è ancora presto per tutte queste congetture.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
10/08/2012 - considerazioni (francesco taddei)

il presidente (che ha ispirato la formazione di questo governo) ora spinge per una legge elettorale che lo mantenga anche dopo. la sovranità popolare avete idea di cosa sia? l'abnorme premio di maggioranza, con i politici che si dividono sempre serviva a quello. come mai nelle regioni funziona?