BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCENARIO/ 3. Veneziani: rinascita di An? Ora una nuova destra è possibile

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Credo sia vero. Probabilmente Casini ha sempre immaginato che Berlusconi non si sarebbe mai del tutto ritirato e, dopo aver fatto i suoi calcoli, ha  deciso che in questa fase intermedia doveva in qualche modo acquisire una sua autonomia politica per assicurare ai suoi alleati che non si sarebbe “svenduto” al centrodestra.

 

A proposito di Berlusconi, secondo La Russa l’ufficialità della sua ridiscesa in campo arriverà solo dopo la riforma elettorale. Quanto sarà lunga questa attesa?

Berlusconi vuole sondare il terreno e vedere quali reazioni politiche, mediatiche e giudiziarie ha provocato la sua candidatura e solo successivamente pronunciarsi. Credo comunque sia ormai orientato a scendere in campo non con una forza che vuole vincere le elezioni e governare da sola ma con una Grosse Koalition e  l’idea di tamponare eventuali scelte non in linea con i suoi interessi politici.

 

La Santanchè ha parlato di una manifestazione di piazza per Berlusconi mentre anche lo stesso La Russa, pur ammettendo di non conoscere ancora i dettagli, ha spiegato che in tutti i casi sarà inevitabile. Cosa ne pensa?

Anch’io credo che a questo punto sarà inevitabile. Tutti i partiti, a cominciare dal Pdl o di ciò che ne sarà, avranno bisogno di un’investitura popolare e di una legittimazione. Dopo quanto accaduto negli ultimi mesi credo che ripartire dalla piazza sia quanto mai necessario.

 

(Claudio Perlini)    

© Riproduzione Riservata.