BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

PD-UDC/ Il piano segreto di Veltroni per rubare i voti a Casini (e Bersani)

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

In casa Udc continuano a ripetere il mantra: il Partito democratico organizza il fronte progressista, noi quello moderato. In vista di un rinnovato centrosinistra, s’intende. Ha scritto l’ex direttore dell’Unità, Peppino Caldarola, sul blog Mambo del sito Linkiesta: “Il partito a vocazione maggioritaria di Bersani ha un profilo socialdemocratico, anche se non si può dire, e guarda e Nichi Vendola e Riccardo Nencini”. Ma con un futuro socialdemocratico del Pd, che induce a malumori soprattutto i prodiani, il partito di Casini potrebbe drenare consensi da un Pd troppo sinistro. E’ uno scenario evocato, per scongiurarlo, da Walter Veltroni nell’intervista di ieri al quotidiano Repubblica. Per Veltroni il Pd non deve presidiare la sinistra bensì il centrosinistra. D’altronde l’arretramento verso posizioni socialdemocratiche, come analizzato dal corsivista Jack Sparrow sul sito Formiche.net, può indurre un elettore tradizionale del Pd a puntare su Vendola per controbilanciare il peso di Casini in caso di coalizione post elettorale a tre fra Pd, Udc e Sel. 

© Riproduzione Riservata.