BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CL & POLITICA/ Sapelli: la lezione di don Giussani, i valori e l'unità "sbagliata"

Luigi Giussani (1922-2005) (Immagine d'archivio) Luigi Giussani (1922-2005) (Immagine d'archivio)

Siamo tutti figli dello stesso Padre ed Egli a sè tutti ci chiamerà sulla base dell’impegno sui valori non negoziabili e non sull’impegno in merito ai valori negoziabili. Per il cristiano − come per il rivoluzionario − le virtù essenziali sono la pazienza e la lungimirante prudenza di impegnare solo se stessi nell arena politica. Per questo è giusto ricordare i richiami di don Giussani che non possono che essere condivisi. Ma sarebbe anche giunto il momento di interrogarsi se questi richiami non sono stati inascoltati unificando ciò che non doveva e non deve essere unificato: la spinta trascendente e l’esercizio del potere da parte di coloro che dovevano donare solo e sempre soltanto una esperienza religiosa e di fedeltà alla teodicea, salvando se stessi e con se stessi il senso ultimo della vita terrena cristianamente donata.

© Riproduzione Riservata.