BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MONTI/ Da Davos un attacco alla Cgil: ha frenato la riforma del lavoro

Pubblicazione:giovedì 24 gennaio 2013

Mario Monti, candidato premier di Mario Monti, candidato premier di "Scelta Civica"

Il professore è andato oltre, analizzando quale configurazione politica è più in linea con il bisogno di riforme:"L'idea che promuoverei se fossi nella posizione di farlo è in sostanza di unire le forze pro-riforme che sono disperse nei vari schieramenti, così da avere più energia dietro le riforme". Il riferimento è alla destra, che a suo dire, "ha resistito sulle leggi anti corruzione o sul conflitto di interessi: abbiamo fatto qualcosa, ma dobbiamo unire le forze riformiste per fare di più e dare nuova vita all'economia italina. I primi beneficiari sarebbero giovani e disoccupati".
Intervistato da RadioAnch'io su Radio1 Rai anche il patron di Confindustria Giorgio Squinzi prende posizione:"La Cgil non è un ostacolo alle riforme e agli interventi per la crescita". "Siamo tutti sulla stessa barca, nel pieno della tempesta perfetta, bisogna tutti remare nella stessa direzione". "Ora", conclude Squinzi, "serve un nuovo miracolo italiano".



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.