BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

LEGA-PDL/ L'accordo tra Berlusconi e Maroni sarà in stile Bossi?

Umberto Bossi e Bobo Maroni (Foto: Infophoto)Umberto Bossi e Bobo Maroni (Foto: Infophoto)

Sono tutti fattori con cui Maroni e il suo staff dovranno far bene i conti in queste ore, prima di dare la risposta definitiva a Berlusconi. Se il segretario leghista dovesse perdere in Lombardia malgrado l’alleanza con il Pdl, il contraccolpo per lui rischia di essere politicamente mortale, ridando fiato ai pretoriani di Bossi che non si sono certo incartati la messa in disparte del loro Capo, e che non hanno per nulla digerito il nuovo corso. D’altra parte, la componente veneta del partito (che alle regionali 2010 si è rivelata la più forte, con il suo 35 per cento) ha già ripetutamente manifestato la sua opposizione a un accordo con il Cavaliere, attraverso tre autorevolissime voci: il segretario della Liga veneta Tosi, l’uomo più vicino a Maroni; il governatore della Regione Zaia; il capogruppo in Regione Caner, che di Maroni è il vice vicario. Davvero il segretario potrà comportarsi con il tanto deprecato stile di Bossi, decidere da solo contro tutti?

© Riproduzione Riservata.