BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SEGRETERIA PD/ Cuperlo e il giallo dell'sms a Civati: usa il database del partito?

Pubblicazione:giovedì 10 ottobre 2013

Pippo Civati (Foto InfoPhoto) Pippo Civati (Foto InfoPhoto)

Tra i tanti numeri di telefono a cui Gianni Cuperlo ha inviato un sms per raccogliere firme a sostegno della sua candidatura alla segreteria del Pd, c'è anche quello di Pippo Civati. Niente da dire, se non fosse che si tratta di un suo diretto avversario nella corsa per la leadership del partito. E la cosa, all'ex consigliere regionale lombardo, non è affatto piaciuta, tanto da riportare il testo dell'sms sul suo blog oltre a un dettagliato commento: "Apri la tua casella di posta elettronica. Troverai le informazioni per sostenere la candidatura di Gianni Cuperlo", recitava il messaggio. "Sono abbastanza certo di non aver autorizzato Gianni Cuperlo (a cui manderò un sms di auguri, in ogni caso) a inviarmi comunicazioni inerenti la sua campagna a segretario - ha scritto successivamente Civati - anche solo per il fatto che, banalmente, sono candidato pure io". Un post ironico, ma solo in apparenza: "Ne deduco che il comitato ha quindi, oltre al mio numero di telefono, anche l'indirizzo mail. Troverò nulla nella cassetta delle lettere?", si chiede Civati. Da qualche settimana, infatti, dice di ricevere da suoi sostenitori "lamentele per le continue email provenienti da comitati che non hanno mai sottoscritto. Da dove provengono quegli indirizzi? Dai database del Pd? Perché nel caso sarebbe molto grave, e anche molto illegale: non a caso per la mia campagna ho deciso di utilizzare solo dati di cui posseggo l'apposita liberatoria", si legge ancora nel post. Civati si rivolge quindi al partito: "Sarebbe il caso che il Pd, una buona volta, consentisse l'utilizzo dei suoi dati, e lo facesse per tutti i candidati, cosa che al momento non risulta (posto che sia possibile, e non credo proprio)".



© Riproduzione Riservata.