BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

D'ALEMA/ Renzi non è in grado di fare il segretario del Pd

Per Massimo D'Alema, Renzi "non ha proprio l'idea di cosa significhi fare il segretario di un partito", anche perché non si può "venire a Roma un giorno a settimana come se fosse un hobby"

Massimo D'Alema (InfoPhoto) Massimo D'Alema (InfoPhoto)

Matteo Renzi "non ha proprio l'idea di cosa significhi fare il segretario di un partito, mi spiace. Non condivido l'idea che si possa fare il segretario di un grande partito facendo il sindaco a Firenze e venendo a Roma un giorno a settimana come se fosse un hobby". A dirlo è Massimo D'Alema, a margine del forum della Coldiretti. "E' un'idea strana - ha aggiunto - rivelatrice di una concezione sbagliata del partito". Il presidente della fondazione Italianieuropei si dice comunque convinto che il sindaco di Firenze abbia "tantissime qualità e sarebbe probabilmente un ottimo candidato a guidare il centrosinistra dopo la stagione delle larghe intese", sottolineando poi che Renzi può davvero "essere candidato a guidare un nuovo centrosinistra, è la personalità su cui puntare per guidarlo", ma in questo momento c'è bisogno "di un segretario del partito che è un altro lavoro e che dovrebbe essere svolto da chi è in grado di farlo, e Renzi non lo è". Infine, commentando l'intervista a Renzi pubblicata oggi sul Corriere della Sera, in cui il primo cittadino parla della necessità di "una svolta radicale, di una rivoluzione", D'Alema non ha dubbi: "Ma quale rivoluzione? Le rivoluzioni vengono fatte e dopo annunciate, chi le annuncia prima normalmente non le fa, almeno questo dice la storia".

© Riproduzione Riservata.