BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FIDUCIA A LETTA/ Berlusconi e quel rifiuto della realtà che non ci fa vedere il nostro bene

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

Forse a Berlusconi è mancato proprio questo: un grande amore che lo rendesse certo della propria vita. Ma, in fondo, questo è quello che spesso manca ad ognuno di noi, rendendoci sempre più determinati dalle vanità e prigionieri di uno schema che ci impedisce di gustare ed amare ogni frammento della nostra esistenza. Per questo motivo noi amiamo la Chiesa: perché essa introduce su di noi uno sguardo nuovo, che né destra né sinistra ci possono dare, lo sguardo con cui siamo stati creati e che ci ha dato la forza di nascere e di vivere, preferendo al caldo dei nostri grembi le profondità dei vissuti dei nostri fratelli uomini. Adesso c'è solo da mendicare che questo sguardo diventi sempre più nostro perché possano aver fine le tante piccole crisi dei nostri rapporti e dei nostri ambiti di vita. Così che ci sia spazio ancora per tornare a crescere e a costruire. Nella consapevolezza che, per ogni epoca che finisce, Dio ne prepara una sempre più vera e più buona. Fino all'ultima. Quella che la Chiesa chiama, molto semplicemente "paradiso".



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.