BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CAOS PD/ Padellaro: Renzi attacca le larghe intese, ma l'obiettivo è Letta

Matteo Renzi (Infophoto) Matteo Renzi (Infophoto)

Civati è un battitore libero. Di certo, non è un personaggio di prima grandezza ma, per lo meno, non ha collari e può denunciare queste operazioni, dato che non deve rendere conto a nessuno. Detto ciò, non mi pare una notizia. La notizia sarebbe se non ci fossero irregolarità di questo genere.

 

I candidati alla segreteria potranno prescindere da queste dinamiche?

 Se Renzi andrà a cercarsi i voti in Sicilia, non credo proprio.

 

Cuperlo, invece, che partita si sta giocando?

Si sta preparando a fare l’oppositore. Ha capito che, salvo colpi di scena clamorosi, Renzi è destinato a vincere, e cerca di diventare il punto di riferimento di tutti gli avversari di Renzi. Ovvero, di tutti quelli che sono stati rottamati o che potrebbero esserlo se Renzi diventasse leader.

 

Cuperlo, che rappresenta la sinistra del partito, mette in guardia dal rischio di una modifica al regolamento parlamentare che consenta, nel corso del voto sulla decadenza di Berlusconi, di votare a scrutinio palese, definendola contra personam. Perché?

E chi può dirlo? Sono giochini loro… Il Pd, ormai, è un partito bizantino, completamente scollegato da quello che vuole l’elettorato che, dal canto suo, meriterebbe un altro gruppo dirigente. 

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.