BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ELEZIONI EUROPEE/ Mauro: serve una lista popolare e riformatrice

Alle elezioni europee ci vuole una lista che metta insieme coloro che vogliono aiutare non solo l’Italia ma l’intera Europa a venir fuori dal guado della crisi. Lo ha detto Mario Mauro 

Mario Mauro (InfoPhoto) Mario Mauro (InfoPhoto)

Alle elezioni europee del maggio 2014 ci vuole "una lista che metta insieme tutti coloro che con matrice popolare e con sensibilità liberale e riformatrice, vogliono aiutare non solo l’Italia ma l’intera Europa a venir fuori dal guado della crisi". A dirlo è il ministro della Difesa ed esponente di Scelta civica, Mario Mauro, intervenuto ai microfoni di Radio Anch’io. "Chi si riconosce nella esperienza e nella sensibilità popolare, liberale, riformatrice, in una famiglia come il partito popolare europeo incentrata sull’economia sociale di mercato e sulla centralità della persona nella costruzione di un sistema politico, non deve più indugiare: ci vuole una lista per le elezioni europee", ha ribadito Mauro, il quale ha poi commentato il recente botta e risposta tra il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il Movimento 5 Stelle, dicendosi "sbigottito" e "allibito" per "le accuse che si voglia favorire Berlusconi". Amnistia e indulto, ha spiegato ancora il ministro, "non sono alternative alla giustizia ma sono un modo di essere della giustizia, e quindi un Parlamento che si rende conto di questo e che faccia questo sarebbe un Parlamento più forte e più generoso per un Paese migliore".

© Riproduzione Riservata.
COMMENTI
09/10/2013 - commento (francesco taddei)

l'euroburocrate mauro promotore di una lista popolare? noi italiani ci beviamo tutto. dal presidente operaio all'europa popolare.