BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LEGA NORD & PDL/ Pagliarini: il progetto di Tosi? Meglio lui di Cicchitto & Co.

Flavio Tosi (Infophoto) Flavio Tosi (Infophoto)

L’idea di fondo di un affermazione del genere è, tutto sommato, federalista. Tuttavia, non dimentichiamo che Zaia gli ha fatto immediatamente presente che la Puglia ha i conti in ordine perché riceve 12 miliardi e 800 milioni di euro all’anno. Vede, in Svizzera, Paese federale per eccellenza, ci sono 26 cantoni; eppure, ogni 100 metri si vede una bandiera bianco-crociata. Questo perché il modello di convivenza prevede che si possa stare assieme senza andare particolarmente d’accordo. Perché in Svizzera, in sostanza, ciascuno è padrone a casa propria. E allora, il vicino di casa non diventa più un problema. Nasce così la cultura del rispetto per chi non la pensa come te. Padrone a casa propria, tuttavia, significa che le tasse che produco restano sul territorio in cui vivo. Al massimo, un terzo possono andare al centro perché si realizzino, laddove è necessario, misure perequative.

 

Potrebbe essere tutta una tattica per puntare alla segreteria del Carroccio?

Finché Tosi prova a contrapporsi ad Alfano o Cicchitto, a livello nazionale, la cosa, quantomeno, incuriosisce. Se vuole fare il segretario della Lega, la questione perde completamente di interesse.

 

Perché?

Esistono ancora i leghisti, e sono gli stessi di sempre, con la stessa passione e gli stessi ideali di un tempo. Ma che cos’è la Lega? Cosa vuole? Cosa propone? La verità è che non lo sa nessuno. La Lega non c’è più.

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.