BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SONDAGGI/ Mannheimer: "vincono" (per ora) astenuti, Grillo e Berlusconi

Pubblicazione:sabato 2 novembre 2013

Beppe Grillo (Infophoto) Beppe Grillo (Infophoto)

C'è certamente la corsa su Matteo Renzi, sperando che con il sindaco di Firenze si possa arrivare finalmente a una vittoria. Ma si sa anche che esistono problemi e divisioni all'interno anche del centrosinistra. 


Poi, c'è il “terzo incomodo”, cioè Beppe Grillo. 
E qui occorre fare ancora più attenzione. Ha preso molti voti a febbraio, poi è calato sistematicamente, ora ricomincia a risalire in modo significativo. E anche qui il pronostico non è affatto semplice, perché non si può escludere che ci sia una sorta di “volata finale”, sempre in caso di elezioni, negli ultimi giorni così come è avvenuto alle ultime elezioni. 


Mi sembra che sia veramente problematico orizzontarsi. 
In questo momento si può fornire al massimo un “termometro” di quello che può accadere, si possono formulare delle ipotesi e si possono avere alcune indicazioni. Ma è evidente che per orizzontarsi meglio bisognerebbe entrare in campagna elettorale. Quando si va verso il voto si capiscono meglio come rispondono le persone alle indicazioni che danno i partiti, alle parole d'ordine delle forze politiche. In un simile stato di indecisione e di incertezza, proprio l'indicazione che viene dal partito su un problema colpisce l'elettore. E' stato così anche durante l'ultima campagna elettorale.


(Gianluigi Da Rold) 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.