BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NUOVO CENTRODESTRA/ Daniela Santanché: sono come i terroristi che sparavano alle spalle

Per Daniela Santanché il Nuovo centrodestra di Alfano è paragonabile ai terroristi degli anni settanta che sparavano alle spalle. Ecco cosa ha detto oggi l'esponente di Forza Italia

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Durissima nota stampa dell'esponente di Forza Italia Daniela Santanché. Oggi, dopo che Alfano ha inaugurato pubblicamente il Nuovo centrodestra, la cosiddetta "pitonessa" ha replicato in maniera molto decisa alle parole dell'ex segretario del Pdl. Il quale aveva dichiarato tutto il suo affetto per Silvio Berluscon definendolo "prigioniero degli estremisti". La Santanché non ha gradito le sue parole e nella nota stampa lo sottolinea: altro che noi estremisti e loro moderati, scrive. "Alfano e il suo Nuovo Centrodestra sono come quelle cellule di terroristi che, col sorriso sulle labbra e vigliaccamente  sparavano alle spalle dei loro obiettivi, con la complicità morale dei salotti della sinistra" si legge nella nota. Sembra evidente che nonostante gli sforzi sarà difficile vedere in futuro una alleanza tra le due formazioni di centrodestra. E' intervenuto infatti anche Daniele Capezzone dicendo che estremista è chi aumenta le tasse, come starebbe facendo il governo di cui Alfano è vicepremier. Infine il commento anche della Gelmini: "Alfano (ma non solo lui) cerca di nascondere il vuoto di proposte che caratterizza il governo e il contributo di Ncd al governo degli indecisi-a-tutto, dando dell’estremista a Berlusconi e al suo partito. In questo modo incoraggia contro Berlusconi il livore della sinistra. Complimenti!". 

© Riproduzione Riservata.