BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SENATORI A VITA/ Approvato l'ordine del giorno di M5S e Lega per ridurre la diaria

L’Aula di Palazzo Madama ha approvato un ordine del giorno presentato dal Movimento 5 Stelle e sottoscritto anche dalla Lega Nord in cui si stabilisce a vita subiranno il taglio della diaria

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Meno privilegi per i senatori a vita. L’Aula di Palazzo Madama ha approvato oggi un ordine del giorno presentato dal Movimento 5 Stelle e sottoscritto anche dalla Lega Nord in cui si decide di legare la diaria alla loro partecipazione alle votazioni in aula, con la conseguenza che potrà essere ridotta. Attualmente, invece, i senatori a vita sono esentati da questo taglio. L’approvazione è arrivata con una maggioranza netta, 254 voti contro 4 contrari e 4 astenuti, e coinvolgerà gli attuali sei senatori a vita: oltre all’ex presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, ci sono quelli di nomina presidenziale che sono Mario Monti, Claudio Abbado, Elena Cattaneo, Renzo Piano e Carlo Rubbia. "La presidente Boldrini, nel suo discorso di insediamento, disse che avrebbe fatto della Camera l'esempio di taglio degli sprechi - ha detto Gianluca Pini, vicepresidente della Lega Nord - In occasione dell'approvazione del bilancio abbiamo subito messo alla prova questa sua affermazione. Ci auguriamo - ha poi concluso - che la presidente Boldrini dia immediatamente seguito all'impegno esplicito preso dall'Aula dato che ora, grazie all'iniziativa della Lega, non ci sono pi scusanti né per i tagli né per ulteriori ritardi".

© Riproduzione Riservata.