BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

VOTO DI FIDUCIA/ Letta: chiedo al Parlamento un nuovo inizio. L'attacco a Grillo

Camera e Senato oggi voteranno la fiducia al governo dopo che Forza Italia è uscita dalla maggioranza. Ecco cosa ha detto Enrico Letta chiedendo di sostenere il suo governo

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Voto di fiducia oggi in Parlamento, come richiesto dal capo del governo Enrico Letta dopo che Berlusconi si è tolto dalla maggioranza. Un voto di fiducia che deve chiarire dunque chi sta con il governo e chi all'opposizione, anche se la cosa è ormai ben nota. Parlando stamane alla Camera, Letta ha voluto dire come questo voto viene chiesto per dare un nuovo inizio all'attività di governo: "Ho la determinazione a lottare con tutto me stesso per evitare di rigettare nel caos tutto il Paese proprio quando sta rialzandosi. L’Italia è pronta a ripartire e è nostro obbligo generazionale". E di caos in queste ore è pieno il paese, con migliaia di persone che manifestano la loro rabbia per la crisi che tocca tutti. Letta ha poi voluto mandare un preciso messaggio a Beppe Grill, dopo le forti dichiarazioni di ieri del leader cinque stelle in cui chiedeva ai vertici delle forze dell'ordine di schierarsi con i manifestanti e di smettere di difendere i politici. Senza chiamarlo col nome, lo ha comunque invitato a smettere di usare un linguaggio che incita alla violenza: "Le istituzioni esigono sempre rispetto a maggior ragione in un tempo amaro in cui si tenta di immiserire questa aula con azioni e parole illegittime che avallano la violenza, mette all’indice i giornalisti e vuole fare macerie della democrazia rappresentativa e arriva ad incitare all’insubordinazione le forze dell’ordine".

© Riproduzione Riservata.