BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

ANTI-PORCELLUM/ Il "padre" del ricorso: l'ho fatto per scegliere chi votare...

InfophotoInfophoto

Ma no, si limiterà a dire, come è sua consuetudine, se gli articoli contestati sono costituzionali o meno. Non ha altri poteri. Entrare nel merito fin nel dettaglio, non è il suo mestiere.

 

Secondo lei, come si esprimerà?

Non ne ho la più pallida idea.

 

Se l’aspettava che sarebbe nato un simile vespaio?

Beh, effettivamente tutti si agitano… Ma, in fondo, è normale. Anzi, mi fa pure piacere. Vuole dire che la questione è sentita e che abbiamo con noi un popolo intero che vuole cambiare questa legge.

 

Sei è mai sentito strumentalizzato in questa vicenda?

Da chi, scusi?

 

Dalla politica.

Per carità. Non ho alcun contatto con alcun politico, sono solo un libero cittadino che si sente tale.

 

C’è il rischio che il giudizio di incostituzionalità del Porcellum renda automaticamente illegittimi i Parlamenti eletti con quella legge, nonché tutti gli atti normativi che hanno approvato?

Direi che il rischio è escluso. Al limite, se dovremo tornare a votare, lo faremo con una legge diversa. 

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
03/12/2013 - Grazie avvocato! (Giuseppe Crippa)

Constato con piacere che il nostro sistema giudiziario, pur scandalosamente lento, consente anche ai singoli cittadini di arrivare ad influire sull'organizzazione dello Stato, ma soprattutto sono ammirato dall'avv. Bozzi, semplice cittadino che ha investito tempo e denaro senza trarne alcun vantaggio personale se non quello, ipotetico, di tornare (e farci tornare tutti) in futuro a votare con un sistema più giusto. Quanto ha fatto è davvero ammirevole e lo ringrazio di cuore!