BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FORZA ITALIA/ Berlusconi: parte oggi la nuova fase organizzativa del partito

Lasciata la decadenza da senatore alle spalle, Silvio Berlusconi si concentra sul partito: “Parte da oggi la nuova fase organizzativa di Forza Italia con un occhio di riguardo al territorio"

Silvio Berlusconi (InfoPhoto) Silvio Berlusconi (InfoPhoto)

Lasciata la decadenza da senatore alle spalle, Silvio Berlusconi si concentra sul partito: “Parte da oggi la nuova fase organizzativa di Forza Italia con un occhio di riguardo al territorio – scrive il Cavaliere in una nota diffusa oggi - In ogni regione si avvierà una fase costituente che prevede la formazione di un comitato composto da tutti i parlamentari nazionali ed europei eletti nelle stesse regioni. A questi comitati saranno chiamati a partecipare, inoltre, i principali esponenti del partito eletti negli enti locali e personalità di spicco della società civile, del mondo del lavoro e dell’impresa”. Entusiastici i primi commenti alle parole dell’ex premier, a cominciare dal deputato di Fi Raffaele Fitto, secondo cui “la scelta compiuta oggi da Silvio Berlusconi ha un doppio valore”: da un lato, “dà slancio alla nuova Forza Italia, unendo al messaggio politico nazionale un rinnovato radicamento territorio per territorio”, mentre dall’altro “offre una grande opportunità sia a chi è già in politica e ha svolto un lavoro intenso e coraggioso nelle istituzioni nazionali e locali, sia a nuove energie provenienti dalla società. È una occasione per far tesoro di tutte le forze migliori: di quelle che hanno esperienza politica consolidata, e di quelle che possono fornire linfa nuova”. Sulla stessa linea il giudizio di Deborah Bergamini: “Prende forma la grande intuizione del Presidente Berlusconi: un movimento realmente aperto ed inclusivo, con una proficua compartecipazione tra parlamentari, eletti negli enti locali e nuove risorse della società civile”, ha detto la parlamentare, aggiungendo che "risultato di questa ricognizione  territoriale sarà l’incontro tra realtà e competenze, diverse e complementari, in una forza radicata e al tempo stesso innovativa, all’avanguardia senza rinunciare alla tradizione. Siamo pronti a lavorare al fianco del Presidente per questo nuovo inizio".

© Riproduzione Riservata.