BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PRIMARIE PD/ Tre attori senza un programma

Pubblicazione:domenica 8 dicembre 2013 - Ultimo aggiornamento:domenica 8 dicembre 2013, 11.08

Infophoto Infophoto

Perché non si vuole guardare in faccia la realtà. Napolitano è colui che richiama a un minimo di autocritica e a una ricerca di soluzioni. Renzi, Grillo e Berlusconi non intendono però elaborare una politica di riforme effettive, ma si dicono convinti che i soldi non mancano nelle nostre casse. Eludono il tema delle misure di risanamento, fanno promesse senza chiarire dove reperire le risorse necessarie. 

Renzi, Berlusconi e Grillo marciano divisi ma colpiscono uniti. Sono tre destabilizzatori che portano il Paese verso una navigazione a vista cercando consensi in scenari di grande ricreazione. 

È da temere che l'Italia finisca nella condizione negativa e aperta agli avventurismi di cui parlava lo storico Tony Judt quando dipingeva come, appunto, la condizione peggiore quella di essere "un Paese insicuro, sradicato dalla propria storia e dal resto del mondo e che vuole sentirsi raccontare una favola a lieto fine". Sia pure con differenze di stile, Renzi, Berlusconi e Grillo si presentano come tre "principi azzurri" che promettono il lieto fine. L'Italia intanto è su un piano inclinato e rischia di trasformarsi nel fanalino di coda dell'ex Europa occidentale. 

In questa situazione − dove le "pensioni d'oro" sono quelle superiori ai 3.500 euro lordi − il pericolo per il Pd di Matteo Renzi torna ad essere Sivio Berlusconi in quanto, alla fine, presenta l'unica cosa concreta: cercare di far pagare meno tasse. Probabilmente non ne sarà capace, ma di certo appare come l'unico che ci proverà.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
08/12/2013 - Primarie (Lindo Caprino)

Ma erano elezioni primarie per la guida di un partito, o per la guida del governo? Non uno ha parlato dell'assetto del proprio partito, tutti hanno parlato avendo di mira "il posto" a cui aspirano...