BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Franchi: le riforme di Alfano? Dipende dai nuovi equilibri Renzi-Letta

Pubblicazione:lunedì 9 dicembre 2013

Angelino Alfano (Infophoto) Angelino Alfano (Infophoto)

La strada delle riforme sulla base di un accordo tra Alfano e il Pd è fin dall’inizio molto difficile. Le riforme costituzionali, con il superamento del bicameralismo perfetto e la diminuzione del numero dei Parlamentari, richiedono maggioranze qualificate. Viceversa quella elettorale è una legge ordinaria per la quale basta una maggioranza semplice, ma presuppone comunque che non ci siano delle opposizioni che si mettano di traverso e facciano una vera guerra.

 

Con quali conseguenze?

Se il M5S e Forza Italia resteranno sulla linea di questi giorni, diventerà difficilissimo non soltanto fare le riforme costituzionali ma anche quelle elettorali. La sentenza della Corte costituzionale dà a Letta più tempo, ma bisognerà vedere come impiegherà questo tempo. Né Grillo né Berlusconi sembrano disposti a discutere in modo sereno su quali riforme sia più opportuno adottare, e quindi temo che la road map proposta da Alfano possa trasformarsi in un percorso ad ostacoli.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.