BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DALLA GERMANIA/ Posselt (Csu): Monti premier? Abbiamo dato solo una preferenza...

Mario Monti Mario Monti

Non sono spaventato di nulla, perché credo nella genialità del popolo italiano. Gli italiani in passato sono sempre stati geniali quando si è trattato di trovare il modo di uscire dalle crisi.

 

Non la spaventa neanche l’ipotesi che non ci sia una maggioranza in grado di formare un governo?

L’Europa in generale e l’Italia in particolare hanno bisogno di stabilità. Non intendo interferire nel dibattito interno dell’Italia, ma vorrei chiedere agli italiani di votare per le forze filo-europee in grado di garantire una stabilità democratica, basata sui valori cristiani e su un’economia sociale di mercato che possa funzionare adeguatamente.

 

Ritiene che dopo le elezioni le relazioni tra Italia e Germania miglioreranno?

L’Italia è uno dei nostri migliori partner nell’Ue, ed è nell’interesse della Germania e dell’Unione Europea il fatto di avere un’Italia che sia più forte possibile. L’Italia può essere forte soltanto a condizione che ci siano riforme e rinnovamento. Sono certo del fatto che la base dell’economia e della società italiana sono molto sane. L’Italia ha delle buone opportunità e spero che le userà nel modo più intelligente.

 

Il prossimo governo dovrà alzare o abbassare le tasse?

In condizioni normali sono contrario a un’imposizione fiscale elevata, ma in alcuni casi è necessario modificare le aliquote, come ha fatto anche la stessa Germania.

 

In che modo l’Italia può uscire dalla recessione?

L’Italia ha bisogno del sostegno degli investitori, in particolare da parte delle reti europee, per le piccole e medie imprese e la tecnologia. L’Europa deve avere fiducia nell’Italia, ed è proprio per questo che occorre un governo in grado di rappresentare il Belpaese in modo autorevole, in modo che l’Italia possa ritornare ad avere il ruolo di primo piano che aveva un tempo.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.