BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ELEZIONI 2013/ Il programma del Movimento 5 Stelle (M5S) di Beppe Grillo

Al grido di “arrendetevi”, ovviamente rivolto agli altri avversari politici, anche Beppe Grillo si appresta a concludere la propria campagna elettorale. Ecco il programma del Movimento

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

ELEZIONI 2013, IL PROGRAMMA POLITICO DEL MOVIMENTO 5 STELLE DI BEPPE GRILLO - Al grido di “arrendetevi”, ovviamente rivolto agli altri avversari politici, anche Beppe Grillo si appresta a concludere la propria campagna elettorale che da settimane sta riempiendo le piazze italiane. L’ultima tappa dello “tsunami tour” avrà luogo a Roma, in piazza San Giovanni, dove l’ex comico genovese è convinto che si riunirà circa un milione di persone. Ma cosa propone il Movimento 5 Stelle nel proprio programma elettorale? (clicca qui per il recente commento di Mauro Bottarelli su IlSussidiario.net) Dopo una breve introduzione, i punti trattati riguardano principalmente Stato e cittadini, Energia, Informazione, Economia, Trasporti, Salute e Istruzione: “L’organizzazione attuale dello Stato è burocratica, sovradimensionata, costosa, inefficiente. Il Parlamento non rappresenta più i cittadini che non possono scegliere il candidato, ma solo il simbolo del partito. La Costituzione non è applicata. I partiti si sono sostituiti alla volontà popolare e sottratti al suo controllo e giudizio”, si inizia a leggere nel programma. Per quanto riguarda allora il capitolo “Stato e cittadini”, ecco i diversi punti che il M5S intende affrontare: Abolizione delle province, Abolizione dei rimborsi elettorali, Accorpamento dei Comuni sotto i 5.000 abitanti, Abolizione del Lodo Alfano (obiettivo raggiunto, viene sottolineato), Insegnamento della Costituzione ed esame obbligatorio per ogni rappresentante pubblico, Riduzione a due mandati per i parlamentari e per qualunque altra carica pubblica, Eliminazione di ogni privilegio particolare per i parlamentari, tra questi il diritto alla pensione dopo due anni e mezzo, Divieto per i parlamentari di esercitare un’altra professione durante il mandato, Stipendio parlamentare allineato alla media degli stipendi nazionali, Divieto di cumulo delle cariche per i parlamentari (esempio: sindaco e deputato), Non eleggibilità a cariche pubbliche per i cittadini condannati, Partecipazione diretta a ogni incontro pubblico da parte dei cittadini via web, come già avviene per Camera e Senato, Abolizione delle Authority e contemporanea introduzione di una vera class action, Referendum sia abrogativi che propositivi senza quorum, Obbligatorietà della discussione parlamentare e del voto nominale per le leggi di iniziativa popolare, Approvazione di ogni legge subordinata alla effettiva copertura finanziaria, Leggi rese pubbliche on line almeno tre mesi prima delle loro approvazione per ricevere i commenti dei cittadini. Alla pagina seguente il link per consultare l'intero programma politico del Movimento 5 Stelle.