BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PIAZZA SAN GIOVANNI/ Perché tanti giovani votano Beppe Grillo?

Pubblicazione:

Beppe Grillo (InfoPhoto)  Beppe Grillo (InfoPhoto)

Inutile fare l’elenco, i nomi e le facce li abbiamo avuti tutti davanti in queste settimane di campagne elettorale. Persino chi, come Monti, poteva giocare la carta di presentarsi come soggetto, se non estraneo al sistema, almeno forte di un’aura super partes, si è lasciato intruppare nel mediocre cabotaggio della politica partitica. È un conservatorismo che ha avuto la sua manifestazione più clamorosa nella vicenda che ha visto protagonista Matteo Renzi: comunque la si pensi, è evidente che Renzi rappresentava un fattore di novità proprio per la sua capacità di scompaginare le appartenenze e la sua estraneità a quella politica che Grillo ha oggi gioco facile a mettere nel mirino. Fosse stato in lizza Renzi, i giochi per il grande demagogo genovese sarebbero stati più complicati. Invece con il rito un po’ troppo d’apparato delle primarie è stata chiusa la porta Renzi. Con il risultato di vedere quella stessa porta a rischio sfondamento per la forza dello tsunami di Grillo.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.