BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ELEZIONI 2013/ Gli amministratori del Pd e Sel candidati alla Camera, al Senato e alle Regionali

Sono 1363 gli amministratori comunali (250 i sindaci) che il 24 e 25 febbraio prossimi si presenteranno agli elettori. Il Partito Democratico schiera quasi 200 amministratori comunali

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

ELEZIONI 2013, GLI AMMINISTRATORI PD E SEL CANDIDATI ALLA CAMERA, AL SENATO E ALLE REGIONI - Il Partito Democratico schiera quasi 200 amministratori comunali; solo in Lombardia se ne contano 42. L’indagine condotta da Anci Comunicare individua 61 tra sindaci e vicesindaci nelle liste di Camera e Senato, la maggior parte nel Nord-Italia. Sono 189 gli aspiranti parlamentari del Pd provenienti direttamente dall’esperienza di amministratori dei Comuni italiani. Tra questi, se ne contano ben 61 con la carica di sindaco e vicesindaco. La maggior parte di essi proviene dal nord Italia, e in particolar modo dalla Lombardia, dove i candidati amministratori comunali sono 42. Ampia la rappresentanza delle donne. I dati emergono dall’analisi delle liste presentate dal Partito democratico, elaborate da Anci Comunicare. Ne risulta un quadro che disegna l’impegno di molti amministratori locali su tutto il territorio nazionale e in tutte le regioni.

CANDIDATI PD IN LOMBARDIA - Con 42 amministratori comunali candidati alle politiche, la Lombardia ha il record di presenze all’interno delle liste del Pd. Gran parte dei candidati corre nel collegio Lombardia 2, e tra questi possono contare sull’elezione quasi certa Elena Carnevali, consigliere a Bergamo e quarta in lista, e Alfredo Bazoli, suo omologo a Brescia e in ottava posizione. Segue una lunga lista: Giovanni Sanga, consigliere di Entratico; Maria Chiara Gadda, consigliere a Fagnano Olona; Marina Berlinghieri, assessore a Pisogne; Mauro Guerra, vicesindaco di Tremezzo e responsabile Anci per i piccoli Comuni; Gian Mario Fragomeli, sindaco di Cassago Brianza; Angelo Senaldi, vicesindaco di Gallarate; Maria Carla Rocca, sindaco di Solza; Marcello Molteni, consigliere ad Albavilla; Nazario Moro, sindaco di Dumanza; Paolo Strina, sindaco di Ornago; Matteo Pari, consigliere a Pralboino; Maria Pia Tagliabue, consigliere a Cabiate; Giovanni Gandolfi, consigliere a Treviolo; Patrizia Avanzini, sindaco di Padenghe sul Garda; Roberta Mancini, assessore a Dongo; Elena Mazzucchelli, consigliere a Cardano al Campo; Adele Carla Gatti, sindaco di Airuno; Domenico Aiello, assessore ad Abbadia Lariana; Giovanni Codega, sindaco di Malgrate. Sempre alla Camera, ma in Lombardia 1, il primo amministratore comunale appare al numero 13 della lista: Eleonora Cimbro, consigliere a Bollate. La seguono il vicesindaco di Vimercate Roberto Rampi, il sindaco di Cinisello Balsamo Daniela Gasparini, il consigliere di Pioltello Simona Malpezzi, e infine i suoi omologhi a Meda, Simona Buraschi, e a Cesano Maderno, Umberto Beggio. Chiudono l’elenco dei candidati alla Camera, gli amministratori della circoscrizione Lombardia 3: Alan Ferrari, consigliere a Giussago, ha il seggio in tasca grazie alla seconda posizione. Ci spera anche il sindaco dimissionario di Lodi e delegato Anci al Welfare, Lorenzo Guerini, forte della posizione numero cinque. A seguire Giovanna Martelli, assessore a Volta Mantovana, ottava; Paola Rusconi, sindaco di Pieve Fissiraga, nona; Alessia Manfredini, consigliere a Cremona, decima; Cristina Varesi, assessore a Broni, undicesima; Paolo Daledo, consigliere a Sannazzaro de’ Burgondi, quindicesimo. Lo squadrone degli amministratori lombardi si completa con gli otto nomi del Senato. Le migliori posizioni spettano a Erica D’Adda, consigliere comunale di Busto Arsizio e undicesima in lista; a Maria Elisa D’Amco, consigliere a Milano e dodicesima; a Fiorenza Brioni, consigliere a Mantova e quattordicesima. Dalla ventesima posizione in giù, corrono anche Giovanna Benini, consigliere a Caino, Alberto Tosa, sindaco di Saviore dell’Adamello, Anna Maria Ogliari, sindaco di Crespiatica, Anna Maria Abbate, consigliere a Cremona, Giuseppina Stella, consigliere a Bovisio-Masciago.