BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ELEZIONI 2013/ Gli amministratori del Pd e Sel candidati alla Camera, al Senato e alle Regionali

Sono 1363 gli amministratori comunali (250 i sindaci) che il 24 e 25 febbraio prossimi si presenteranno agli elettori. Il Partito Democratico schiera quasi 200 amministratori comunali

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Il Partito Democratico schiera quasi 200 amministratori comunali; solo in Lombardia se ne contano 42. L’indagine condotta da Anci Comunicare individua 61 tra sindaci e vicesindaci nelle liste di Camera e Senato, la maggior parte nel Nord-Italia. Sono 189 gli aspiranti parlamentari del Pd provenienti direttamente dall’esperienza di amministratori dei Comuni italiani. Tra questi, se ne contano ben 61 con la carica di sindaco e vicesindaco. La maggior parte di essi proviene dal nord Italia, e in particolar modo dalla Lombardia, dove i candidati amministratori comunali sono 42. Ampia la rappresentanza delle donne. I dati emergono dall’analisi delle liste presentate dal Partito democratico, elaborate da Anci Comunicare. Ne risulta un quadro che disegna l’impegno di molti amministratori locali su tutto il territorio nazionale e in tutte le regioni.

Con 42 amministratori comunali candidati alle politiche, la Lombardia ha il record di presenze all’interno delle liste del Pd. Gran parte dei candidati corre nel collegio Lombardia 2, e tra questi possono contare sull’elezione quasi certa Elena Carnevali, consigliere a Bergamo e quarta in lista, e Alfredo Bazoli, suo omologo a Brescia e in ottava posizione. Segue una lunga lista: Giovanni Sanga, consigliere di Entratico; Maria Chiara Gadda, consigliere a Fagnano Olona; Marina Berlinghieri, assessore a Pisogne; Mauro Guerra, vicesindaco di Tremezzo e responsabile Anci per i piccoli Comuni; Gian Mario Fragomeli, sindaco di Cassago Brianza; Angelo Senaldi, vicesindaco di Gallarate; Maria Carla Rocca, sindaco di Solza; Marcello Molteni, consigliere ad Albavilla; Nazario Moro, sindaco di Dumanza; Paolo Strina, sindaco di Ornago; Matteo Pari, consigliere a Pralboino; Maria Pia Tagliabue, consigliere a Cabiate; Giovanni Gandolfi, consigliere a Treviolo; Patrizia Avanzini, sindaco di Padenghe sul Garda; Roberta Mancini, assessore a Dongo; Elena Mazzucchelli, consigliere a Cardano al Campo; Adele Carla Gatti, sindaco di Airuno; Domenico Aiello, assessore ad Abbadia Lariana; Giovanni Codega, sindaco di Malgrate. Sempre alla Camera, ma in Lombardia 1, il primo amministratore comunale appare al numero 13 della lista: Eleonora Cimbro, consigliere a Bollate. La seguono il vicesindaco di Vimercate Roberto Rampi, il sindaco di Cinisello Balsamo Daniela Gasparini, il consigliere di Pioltello Simona Malpezzi, e infine i suoi omologhi a Meda, Simona Buraschi, e a Cesano Maderno, Umberto Beggio. Chiudono l’elenco dei candidati alla Camera, gli amministratori della circoscrizione Lombardia 3: Alan Ferrari, consigliere a Giussago, ha il seggio in tasca grazie alla seconda posizione. Ci spera anche il sindaco dimissionario di Lodi e delegato Anci al Welfare, Lorenzo Guerini, forte della posizione numero cinque. A seguire Giovanna Martelli, assessore a Volta Mantovana, ottava; Paola Rusconi, sindaco di Pieve Fissiraga, nona; Alessia Manfredini, consigliere a Cremona, decima; Cristina Varesi, assessore a Broni, undicesima; Paolo Daledo, consigliere a Sannazzaro de’ Burgondi, quindicesimo. Lo squadrone degli amministratori lombardi si completa con gli otto nomi del Senato. Le migliori posizioni spettano a Erica D’Adda, consigliere comunale di Busto Arsizio e undicesima in lista; a Maria Elisa D’Amco, consigliere a Milano e dodicesima; a Fiorenza Brioni, consigliere a Mantova e quattordicesima. Dalla ventesima posizione in giù, corrono anche Giovanna Benini, consigliere a Caino, Alberto Tosa, sindaco di Saviore dell’Adamello, Anna Maria Ogliari, sindaco di Crespiatica, Anna Maria Abbate, consigliere a Cremona, Giuseppina Stella, consigliere a Bovisio-Masciago.