BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELEZIONI 2013/ D’Alimonte: un’affluenza più alta del previsto, è merito di Grillo

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

InfoPhoto  InfoPhoto

Sì, c’è un’offerta nuova che aiuta a sostenere la partecipazione. In particolare credo che il fenomeno Beppe Grillo contribuisca in misura preponderante a tenere alta l’affluenza di voto.

 

E’ solo Grillo, o anche altri partiti nuovi come la Lista civica di Mario Monti e Rivoluzione civile di Antonio Ingroia?

Come le dicevo, i conti vanno fatti alla fine, e dal dato delle 19 non possiamo ricavare troppe considerazioni. Quanto mi sta chiedendo appartiene più a una valutazione complessiva finale, che si potrà fare solo a seggi chiusi. Bisogna essere realisti e prudenti, se l’affluenza alla fine dovesse essere solo del 70% le cose cambierebbero molto. Numerosi siti web hanno pubblicato dei sondaggi clandestini sulle elezioni politiche.

 

Lei che cosa ne pensa di questa caccia all’ultimo sondaggio?

La gente vuole essere informata e non ama il silenzio, la mancanza di notizie. Ritengo proprio per questo che la legge che vieta i sondaggi nel periodo preelettorale vada ripensata.

 

I sondaggi pubblicati nell’imminenza del voto non rischiano di condizionarne l’esito?

Non credo più di tanto, anche perché non sono diffusi in modo capillare.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
25/02/2013 - Precisiamo (Enrico Assorati)

Ammesso che votare G sia un merito...