BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

1994-2013/ Achille Occhetto: io e Bersani battuti dallo stesso nemico

Pubblicazione:

Achille Occhetto, ex segretario del Pds  Achille Occhetto, ex segretario del Pds

In primo luogo, escludo che si possa dire che la sinistra sia rappresentata da Ingroia e Di Pietro. Rivoluzione civile porta avanti una tematica, quella della giustizia, ma non è l’espressione della sinistra italiana. Dalle viscere del Paese e della società civile nasce su forme nuove, cioè dalle ceneri della vecchia sinistra, una nuova sinistra che si esprime con moduli, forme organizzative e linguaggi totalmente diversi. Il guaio è che ancora non ha una leadership politicamente consapevole della responsabilità che gli sta di fronte.

 

Come si spiega il forte ridimensionamento dell’area a sinistra del Pd?

Quella degli ex comunisti e di Rifondazione era una sinistra ideologica, che ha fatto il suo tempo e già da anni era marginalizzata, in quanto ha confuso la volontà di sinistra che c’è e che serpeggia nella gente, con i vecchi moduli ideologici che sono del tutto superati. E’ quanto ho vissuto in prima persona, e non a caso fui l’artefice della svolta della Bolognina.

 

Che cosa accadrà ora?

Anche di fronte al disastro dell’ingovernabilità, la cosa buona è che non scomparso il sogno, la volontà, il desiderio di cambiamento della gente e soprattutto dei giovani. Rispetto al qualunquismo e all’astensionismo, è una nota di speranza che bisogna sapere raccogliere. Al 90% la ragione del voto dato a Grillo è l’incapacità di rinnovarsi di Pd e Pdl, cui si aggiungono temi come il salario minimo garantito, le questioni ecologiche, la difesa del territorio e altre rivendicazioni di questo tipo.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
27/02/2013 - Le elezioni le ha perse Bersani (artemio orlandini)

E' giusto che il PD abbia perso le elezioni perchè questa sinistra non potrà mai essere una forza di governo se continua a fare così. Non ha capito la forza che poteva essere Renzi , ha voluto invece restare in sella a tutti i costi e questo ne è il risultato . Renzi l'avrebbero votato in tanti e avrebbe vinto ma hanno avuto paura del nuovo che avanza per restare attaccati al potere . Ben gli sta . Io ero andato a votare alle primarie x Renzi ma poi non ho votato PD alle elezioni . Troppo legati a Vendola e alla Camusso . Così non andrete da nessuna parte . E poi Occhetto , Dalema , Bindi ma come si fa a vincere con queste faccie ? Continuate così , continuate a perdere . Artemio

 
27/02/2013 - Occhetto e Bersani sconfitti da un solo nemico (Claudio Baleani)

Occhetto e Bersani sconfitti da un solo nemico: sono minoranza. Siccome non se ne rendono conto finiscono sempre per pensare che hanno vinto prima di incominciare e dopo sbattono la faccia. Non solo. Anche adesso, dopo questo clamoroso flop a sinistra si dice che quelli che non votano a loro sono persone un pò strane, emotive. In sostanza, fuori di testa. Che ci volete fare? Sono fatti così e non si sa più che s'ha da fare per farli vincere. Non ci riescono mai.