BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

PROPOSTA SHOCK/ Forte: taglio Irap una mia idea, e sull'Imu vi dico come fare

InfophotoInfophoto

Ciò genererebbe una riduzione del costo del lavoro del 4,5%, e un abbassamento della tassazione del reddito delle imprese che è estremamente importante. Per le imprese internazionali si tratta di una cifra estremamente elevata, perché con l’attuale normativa non possono detrarre il contributo Irap del costo del lavoro dall’imposta personale sul reddito, mentre così potrebbero farlo.

 

Berlusconi è stato capo del governo per tre volte, ma non è stato in grado di ridurre la spesa pubblica. Perché dovremmo credergli quando promette di abbassare le tasse?

In primo luogo questo non è esatto. Risulta dalle analisi che una riduzione della spesa pubblica è stata attuata, ma quest’ultima è poi aumentata quando è incominciata la congiuntura negativa. Nel 1995 Berlusconi propose una riforma strutturale delle pensioni, tramite la quale la spesa pubblica si sarebbe ridotta in modo significativo. In tutta risposta la Cgil organizzò uno sciopero generale, con rovesciamento del governo e la sua sostituzione da parte di Lamberto Dini. Non è quindi vero che Berlusconi non tentò di abbassare la spesa pubblica, ma fu sconfitto perché aveva provato a farlo. Allo stesso modo, in passato ha già mantenuto la promessa di ridurre le tasse, in quanto ha abolito l’Ici sulla prima casa. Così come, grazie alla legge Biagi, ha mantenuto quanto promesso nel contratto con gli italiani dove si parlava di introdurre un milione di nuovi posti di lavoro.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
04/02/2013 - ... è il programma più intelligente..??? (Raffaele Albano)

Ma mi spiegate chi è il gatto e chi la volpe? Io sento bussare alla porta da un po' di tempo... ci sono quei tizi che ci hanno prestato un po' di soldi in questi anni che li vorrebbero indietro. Ma dove li abbiamo messi? voi vi ricordate?... Va beh dai, abbiamo messo una bella pezza a colori (immaginate dove) ora possiamo di nuovo partire per divertirci...

 
04/02/2013 - le proposte di Berlusconi (Pietro Davoli)

peccato che lo spead sia cominciato a scendere quando l'Italia ha deciso di introdurre l'IMU. Qualora venisse abolita non sarebbe una cospirazione a far salire il costo del denaro e gli italiano dovrebbero pagare ai detentori del debito pubblico una cifra molto superiore a quanto vale l'IMU. Per la credibilità di Berlusconi e l'efficacia delle sue proposte basta ascoltare Tremonti che invita Alfano a conversare ad interim il ministero dell'economia pur di non affidarlo a Berlusconi.