BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

TATUAGGIO BERLUSCONI/ Un disoccupato sardo ha il Cavaliere su un braccio

Un disoccupato sardo adora Berlusconi così tanto che se lo è fatto tatuare su di un braccio. La foto pubblicata su facebook fa il giro di internet

Foto da FacebookFoto da Facebook

Da Che Guevara si passa a Silvio Berlusconi, anche le mode dei tatuaggi cambiano. Per non parlare delle belle signorine che solitamente i "macho" si fanno tatuare su braccia e corpo. Per Marino Nonnis 46 anni di Guspini in Sardegna, il tatuaggio è quello del Cavaliere. Lo considera infatti il suo idolo che si è fatto tatuare il volto di Berlusconi sull'avambraccio destro. Personaggio sicuramente bizzarro, il signore è un disoccupato che per passione e per passare il tempo alleva tigri e giaguari nel suo zoo personale e privato. Comunque Berlusconi è la sua passione numero uno tanto che ha distribuito la foto del suo braccio su Facebook e in giro per Internet. E ha ottenuto tantissimi commenti e tantissimi "mi  piace" come si usa fare sul social network. "Credo veramente e ammiro quest'uomo che ci ha salvato dal comunismo anche se qui in paese per me è dura. Sto litigando ogni giorno con quelli di sinistra, ma difendo la mia scelta e i miei ideali di centrodestra" ha commentato lui. Tra l'altro ha dimostrato anche un bel coraggio a esporsi così pubblicamente dato che nella città dove vive non c'è nessun sostenitore del centro destra a parte ovviamente lui. Che ha anche commentato: "Cosa c'é di strano farsi un tatuaggio così c'é chi si fa tatuare di tutto sul proprio corpo, io ho preferito il viso di Silvio Berlusconi perché oggi, ancor più di prima, c'é necessità che lui salvi l'Italia da Bersani e Monti. Io ci credo, è il miracolo vero che gli italiani aspettano". Sempre più entusiasta del suo tatuaggio, Nonnis dice che "Credo veramente e ammiro quest’uomo che ci ha salvato dal comunismo anche se qui in paese per me è dura. Sto litigando ogni giorno con quelli di sinistra, ma difendo la mia scelta e i miei ideali di centrodestra». La sua è una lotta continua visto che nel paesino in cui vive la destra politica, in pratica, non esiste e continua: «Cosa c’é di strano farsi un tatuaggio così - prosegue Nonnis -, c’é chi si fa tatuare di tutto sul proprio corpo, io ho preferito il viso di Silvio Berlusconi perché oggi, ancor più di prima, c’é necessità che lui salvi l’Italia da Bersani e Monti. Io ci credo, è il miracolo vero che gli italiani aspettano".

© Riproduzione Riservata.