BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

GOVERNO & REVIVAL/ Giovagnoli: Bersani, fai come Andreotti nel '76

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Da quanto abbiamo potuto ascoltare in questi giorni, è chiaro che al momento non è previsto alcun voto di fiducia (o di non sfiducia), quindi si potrebbero votare solamente singoli provvedimenti. Credo però che che ci troviamo in una fase estremamente magmatica, in cui il Movimento di Grillo non ha ancora assunto una chiara posizione.

Che tipo di scenari prevede?

Come dicevo, bisogna prima chiarire se il Movimento 5 Stelle sarà disposto a votare la fiducia a qualunque possibilità di governo. Questo nodo è cruciale, anche se potremmo anche immaginare un governo che riesce a prescindere da Beppe Grillo.

Un'alleanza tra Pd, Pdl e Monti?

Con un governo composto da Pd, Pdl e Scelta Civica potremmo avere una maggioranza tranquilla, con il M5S all’opposizione. Dal punto di vista istituzionale un'opzione del genere è anche possibile, ma ovviamente comporta numerosi problemi politici, senza contare che ci si porrebbe in contrasto con l’opinione espressa dall’elettorato con tanta forza.

Cosa crede potrà accadere quindi?

E’ molto difficile da dire, ma è ovvio che i parlamentari 5 Stelle dovranno fare delle scelte. Ho la sensazione che all’interno di questo Movimento stia crescendo un atteggiamento di responsabilità istituzionale, anche se non so dire se effettivamente si affermerà e fino a che punto. Tuttavia non credo che il M5S sia così disposto a far fallire tutto e a tornare immediatamente al voto, assumendosi in pratica la responsabilità, davanti al Paese, di una nuova tornata elettorale. Per questo non è assurdo immaginare che verrà permessa la formazione di una qualche soluzione governativa, sia pure provvisoria.

 

(Claudio Perlini)

© Riproduzione Riservata.