BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GOVERNO (?)/ Sapelli: convergenze parallele (all'italiana)

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Naturalmente la rappresentanza territoriale, essendo, invece, fondata sulla rappresentanza personale aggregata in gruppi, partiti o movimenti ch’essi siano, sconvolge il rapporto tecnologico-cesaristico e impone il ricorso al principio di maggioranza. Ecco i contro-circuiti a cui questi movimenti neo-bonapartisti sono sottoposti. Sarà un bello studiare. Ma non sarà un bel governare, soprattutto laddove, come in Italia, tali movimenti sconvolgono con un potere di veto elettorale costruito sulle ceneri del bipolarismo la consumata arte del governare per compromessi e mediazioni. Si tratta, tuttavia, di un fenomeno irreversibile per costitutività, ma invece moderatamente reversibile per intensità, se la crisi troverà una soluzione, bene inteso.

L’Italia, invero, non è sola. La Spagna ribolle e anche il Regno Unito non scherza, se stiamo a sentire quello che scrive nella sua solita rubrica sul Financial Times Gillian Tett, la quale invita coloro che si entusiasmano per le politiche di austerità a visitare le piccole cittadine del Nord della nazione della Regina Elisabetta. La monarchia ha acquistato nel Regno Unito, non a caso, un’inaspettata popolarità dinanzi alla miseria e allo squallore urbano di una popolazione ridotta alla sussistenza, essendo una monarchia austera e frugale, soprattutto ora che non ha più sfolgoranti presenze magniloquenti e mondane. I partiti della poliarchia democratica hanno di che imparare. E la Francia? Essa si trova dinanzi a una vera e propria disgregazione dei due storici blocchi, socialista e post gollista.

A trarne i vantaggi non è la nuova sinistra  e i dignitosi comunisti immarcescibili oppure l’eroico Bayrout, uomo nobile di un centro cattolico tra i più dignitosi al mondo (come lo era Raimon Barre), quanto invece il Front National, che è già pronto con la ricetta che ora appare in tutta Europa. Da tempo essa nella Francia aveva trovato i suoi ammiratori. Quel grande e magnifico Paese ha sempre conosciuto, ahimè, fenomeni di questo tipo dando a essi una dignità culturale, tuttavia, che nelle tre nazioni mai si è ritrovata.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >