BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GOVERNO (?)/ Sapelli: convergenze parallele (all'italiana)

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Se le caratteristiche di tali movimenti sono quelle che ho esposto qui in sommi capi, è impossibile negoziare con essi. L’ unica soluzione “italiana”, nello tsunami elettorale da essi provocato dalla subspecie “grillina”, è lavorare - come ha proposto recentemente Gianfranco Borghini sulle elettromagnetiche onde online di Firstonline, il bel giornale di analisi finanziaria diretto Franco Locatelli - per un governo post-moroteo di larghe intese e a convergenze parallele... sì!... tra Pd e Pdl. Non si sfugge: non c’è alternativa, potere giudiziario combattente permettendo... Ma questo vuol dire autodefinirsi come propositori di un’idea di nazione del mondo e non solo dell’antiberlusconismo, da un lato, e, dall’altro, per un  alternativo progetto che non sia solo la favola, vincente tuttavia, del combattere i comunisti che mangiano i bambini, soprattutto se sono - udite udite! - “cattocomunismi”! Bisognerebbe ricongiungere politica e cultura, per far ciò.

Bisognerebbe capire che solo la politica come comunità di destino è l’antidoto all’“antipolitica”. Ma questo sembra difficilissimo per il degrado intellettuale in cui tutti siamo immersi. Io per primo, naturalmente. Per questo la ragionevole arte del governare le masse è così difficile.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.