BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SCENARIO/ 2. Bersani "rompe" e punta a nuove elezioni (subito)

InfoPhotoInfoPhoto

Credo che sia irrealistico allearsi con un partito, come il Pd, che si è detto disponibile a votare per l’arresto di Berlusconi e che non ha preso le distanze da una serie di presunti intellettuali della sua area che ha posto il problema della eleggibilità di Berlusconi. Di fronte a questi due aspetti, non capisco davvero di cosa si stia parlando.

 

Secondo lei Bersani cosa ha in mente?

Bersani si è andato a mettere in un vicolo cieco da cui non riesce più a uscire. Ha scommesso tutto sul tentativo di isolare il Pdl e Berlusconi, prima pensando a un risultato elettorale decisamente diverso, poi insistendo anche dopo aver preso atto dell’esito delle urne. Questa strategia appare però talmente suicida che le possibili ipotesi sono due: o Bersani è così disperato da aver perso completamente la testa, oppure ha in mente qualcos’altro.

 

Per esempio?

Probabilmente tenta di andare al voto il prima possibile per impedire nuove primarie che, quasi certamente, metterebbero in crisi la sua leadership. La sua unica via d’uscita, quindi, è quella di rendere impossibile la formazione di un nuovo governo e indire immediatamente nuove elezioni, sperando (con buona probabilità di insuccesso) di essere ancora lui il candidato della sinistra.

 

Dopo aver confermato l’intenzione di voler votare scheda bianca, come proseguirà invece il Pdl?

Probabilmente si comporterà allo stesso modo, a meno che Bersani non si renda protagonista di veri e profondi colpi di scena o cambiamenti di strategia che al momento, però, non si vedono. Credo che il Pdl sia ancora in attesa anche perché, giustamente, preferisce non andare a immischiarsi in quella che, a questo punto, è ormai una lotta puramente intestina all’interno del Pd.

 

(Claudio Perlini)

© Riproduzione Riservata.