BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ALFANO/ Sì al governo del Pd se il Quirinale va ai moderati, l'intervista a "In mezz'ora"

Il Pdl sarebbe pronto a sostenere un governo Bersani se in cambio avrà il Quirinale. Alfano intervistato da Lucia Annunziata litiga con la conduttrice televisiva

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Dopo che entrambe le camere, Senato e Deputati, sono andate al centro sinistra, il Pdl interviene chiedendo qualcosa in cambio, anche in vista della prossima richiesta che Napolitano farà a Bersani di formare il governo. Il centrodestra rischia di trovarsi del tutto fuori dei giochi istituzionali e allora Alfano, parlando alla trasmissione In mezz'ora su Rai 3 ha precisato cosa si aspetta: il Quirinale in cambio di un sostengo a un governo Bersani. Come si sa anche il Quirinale sembrerebbe al momento pronto ad andare in mano al centrosinistra, con Prodi candidato non ancora ufficiale ma assai gettonato. Nei giorni scorsi Silvio Berlusconi aveva protestato contro questa ipotesi, chiedendo l'alternanza dopo tanti presidenti appartenenti alla sinistra. Ci prova adesso Alfano dicendo che "Potrebbe esserci un "sì" del Pdl a Pier Luigi Bersani come premier se il Pd accetterà di eleggere alla presidenza della Repubblica un "moderato". Il segretario del Pdl si dice anche pronto a discuterne con Bersani chiedendo oltre al Quirinale anche misure economiche per rilanciare l'economia. Tutto questo davanti a un Pdl che è pronto ad andare a nuove elezioni. E' chiaro che un governo Bersani sostenuto dal centrodestra cancellerebbe l'incubo di elezioni anticipate e soprattutto relegherebbe i grillini al ruolo di unici oppositori, evitando un altro incubo Pdl, quello di un governo Bersani con la loro alleanza. Tra l'altro durante il programma è scoppiata una lite fra Alfano e la conduttrice Lucia Annunziata: la giornalista infatti davanti alle parole del politico su un Quirinale ai moderati ha detto che forse non sarà possibile dato che loro sono impresentabili. "Come si permette di definire impresentabili noi? Avete disprezzo per il voto di milioni di persone. Lei ha detto una cosa ingiusta". A fine programma l'Annunziata ha chiesto scusa. 

© Riproduzione Riservata.